La Costituzione è Legge fondamentale dello Stato italiano (art. XVIII disp. trans. e finali)

La Democrazia è Sovranità che appartiene al Popolo (art. 1 Cost.)... che la esercita nelle forme stabilite dalla stessa.

Tali forme comprendono la Democrazia Rappresentativa (art. 55 Cost.) esercitata dai cittadini eletti; e la Democrazia Diretta (artt. 50, 56, 58, 71, 75, 102 e 138) esercitata dai cittadini NON eletti.

Senza entrambe queste due forme non ci sarà mai nessuna Democrazia ma soltanto una Oligarchia.

16 feb 2012

Inizia la raccolta firme "Iniziativa Quorum Zero e Più Democrazia"




Tra pochissimi giorni inizierà la raccolta firme per l'Iniziativa Quorum Zero e Più Democrazia, servirà un volontario in ogni Comune per attivare la raccolta su tutto il territorio italiano. Un tuo piccolo contributo potrà fare la differenza. Scrivici la tua disponibilità e dove abiti, ti contatteremo nei prossimi giorni: 

iniziativa@quorumzeropiudemocrazia.it

Il sito: http://www.quorumzeropiudemocrazia.it/




Gazzetta Ufficiale del 14 febbraio 2012



1 commento:

  1. Cerchiamo di capire cosa significhi davvero Democrazia:



    ###

    Democrazia

    Il termine democrazia deriva dal greco démos: popolo e cràtos: potere, ed etimologicamente significa governo del popolo.

    Il concetto di democrazia non è cristallizzato in una sola versione o in un'unica concreta traduzione, ma può trovare ed ha trovato la sua espressione storica in diverse espressioni ed applicazioni, tutte caratterizzate per altro dalla ricerca di una modalità capace di dare al popolo la potestà effettiva di governare.

    http://it.wikipedia.org/wiki/Democrazia

    ###



    Ecco: questo è un trafiletto che, analizzato criticamente, è in grado di aiutare l'Italia, l'Europa, il mondo attuale a mutare profondamente in modo che divenga quel luogo di gioia in cui abbiamo sempre desiderato vivere. I nostri guai derivano infatti proprio dall'attribuire alla parola democrazia l'esclusivo significato di "GOVERNO del popolo" piuttosto che anche quello di "POTERE del popolo".

    Osserviamoci un momento allo specchio. Vedremo che la nostra testa possiede il governo di noi stessi, tuttavia sono le nostre braccia e gambe a detenere il potere. Una testa può decidere quello che vuole ma la messa in atto di tali decisioni è operata dalle braccia e dalle gambe. Ed i feedback che queste ultime rimanderanno alla testa saranno fondamentali per il buon andamento dei nostri atti. Allo stesso modo un Governo ha la funzione di operare una scelta ma poi è la Funzione Pubblica a dare seguito a tali scelte. Gli statali, resi acritici, fidelizzati col posto fisso, non restituiranno mai al Governo quei fondamentali feedback che invece i cittadini si impegneranno a fornire copiosi nel loro stesso interesse, rimanendo sempre attenti ad evitare prevaricazioni e ruberie.

    In somma, se desideriamo capire cosa non va, occorre il più delle volte semplicemente rifarci al significato letterale od originario dei termini che usiamo. Democrazia non vuol dir soltanto "governo del popolo" bensì anche POTERE del POPOLO e tale potere può essere guadagnato in un sol modo: partecipando ai fondamentali ruoli della Res Publica, oggi sbrigativamente definita Pubblica Amministrazione.


    Una società, che voglia funzionare a meraviglia, deve badare affinché al Governo assurgano le persone giuste ma anche e forse soprattutto che ai tre milioni e mezzo, nello specifico caso italiano, di POTERI PUBBLICI possa giungere ogni persona preparata e desiderosa di prestare servizio. E' fondamentale, per il realizzarsi della DEMOCRAZIA, di un PLURALISMO capillare e diffuso, che tali ruoli siano equamente condivisi e non posseduti a vita da una minoranza, come avviene ancora oggi per un funesto retaggio storico.

    Badate che da decenni milioni di statali italiani, europei e globali stanno impegnandosi con tutto se stessi per impedirci di guadagnare questa semplice consapevolezza. Ed altre milioni di persone, innumerevoli gruppi e media, che si definiscono "democratici" e "progressisti", "antifascisti", "comunisti" e "socialisti", scoprendo ora d'essere stati per decenni i peggiori nemici di quegli ideali di cui tanto si sono vantati, continuano a tacere su tutto ciò nella speranza di evitare una pessima figura ormai però già fatta.


    Sta dunque alle ormai poche persone modeste e solitarie, mai sporcateci con alcun partito od associazione politica, disinteressati, onesti osservatori della realtà, tuffarci in quella che è letteralmente la CACCIA al TESORO più grande che vi sia di questi tempi: la realizzazione di una effettiva DEMOCRAZIA.

    Democrazia è cosa che nessun Parlamento da solo ci potrà dare ma la Funzione Pubblica sì.


    danilo d'antonio


    Lo STATO o lo siamo TUTTI o non lo è più nessuno.
    http://www.hyperlinker.com/ars/evoluzione.htm

    RispondiElimina

Segui via Email

Domanda di adesione

Per iscriversi al CCDD: scaricare il modulo di adesione, stamparlo, compilarlo e inviarlo via e-mail nella modalità indicata nel modulo stesso.