La Costituzione è Legge fondamentale dello Stato italiano (art. XVIII disp. trans. e finali)

La Democrazia è Sovranità che appartiene al Popolo (art. 1 Cost.)... che la esercita nelle forme stabilite dalla stessa.

Tali forme comprendono la Democrazia Rappresentativa (art. 55 Cost.) esercitata dai cittadini eletti; e la Democrazia Diretta (artt. 50, 56, 58, 71, 75, 102 e 138) esercitata dai cittadini NON eletti.

Senza entrambe queste due forme non ci sarà mai nessuna Democrazia ma soltanto una Oligarchia.

01 feb 2010

Qual'è il vero senso della Democrazia?

di Bruno Aprile e Niccolò Disperati [30/01/2010]

Democrazia = Sovranità che appartiene al popolo... che la esercita indirettamente (attraverso Rappresentanti eletti) e direttamente (al di fuori delle rappresentanze elette), quindi :
Democrazia = Democrazia Rappresentativa + Democrazia Diretta.

Ovviamente la democrazia è espressione di tutti i cittadini che vogliono esercitare la sovranità e che la esercitano attraverso gli strumenti di Democrazia Diretta (DD) previsti dalla Costituzione italiana che... anche se più limitati di quelli di altri paesi (ad es. la Svizzera) sono comunque strumenti di DD (petizioni, proposte di legge 50.000 elettori, referendum abrogativi e confermativi 500.000 elettori).

E' il popolo quindi, come si deduce dal contesto generale della Costituzione, in quanto SOVRANO (quindi non i suoi soli rappresentanti) che ha facoltà di decidere quando lasciare decidere a chi ha delegato col voto (alla Rappresentanza) e/o quando decidere da sè (con gli strumenti di Democrazia Diretta).
Democrazia solo Rappresentativa = Oligarchia (dei partiti politici).

Ovviamente gli ostacoli che impediscono il realizzarsi della democrazia prefigurata dall'Assemblea Costituente sono:
- l'informazione (che non informa) manipolata dalla Casta;
- la Casta stessa.

Vedi ad esempio alcuni gravi ostacoli agli strumenti di DD posti dalla Casta con Legge 352/70 (in contrasto con gli artt. 71, 75 e 138 Cost.); con Legge 120/99 (in contrasto con gli artt. 49 Cost.) e con Legge 270/05 (in contrasto con gli artt. 56 e 58 Cost.).

Se quindi non si ha una Democrazia, in un Paese che si dichiara democratico, è perché tanto i Rappresentanti eletti, quanto i cittadini elettori, non stanno applicando i principi costituzionali che l'Assemblea Costituente aveva, con tanta attenzione e cura, lasciato in eredità al popolo che amava.

Nessun commento:

Posta un commento

Segui via Email

Domanda di adesione

Per iscriversi al CCDD: scaricare il modulo di adesione, stamparlo, compilarlo e inviarlo via e-mail nella modalità indicata nel modulo stesso.