La Costituzione è Legge fondamentale dello Stato italiano (art. XVIII disp. trans. e finali)

La Democrazia è Sovranità che appartiene al Popolo (art. 1 Cost.)... che la esercita nelle forme stabilite dalla stessa.

Tali forme comprendono la Democrazia Rappresentativa (art. 55 Cost.) esercitata dai cittadini eletti; e la Democrazia Diretta (artt. 50, 56, 58, 71, 75, 102 e 138) esercitata dai cittadini NON eletti.

Senza entrambe queste due forme non ci sarà mai nessuna Democrazia ma soltanto una Oligarchia.

15 feb 2010

Per fare un tavolo ci vuole il legno... per fare il legno ci vuole l'albero... etc. etc.

Supponete di avere in cucina un coltello ormai poco affilato e che non taglia più bene.
Vi recate al negozio di articoli casalinghi più vicino a comprarne uno nuovo ma non trovate quello che fa al caso vostro.
Allora andate a cercare in un altro negozio più lontano e non lo trovate neanche lì.
Continuate a girare per negozi ma nulla da fare.
Cosa fate a questo punto?... aspettate che il/i negozio/i se ne rifornisca/no oppure continuate ad usare quello che avete (anche se non taglia bene?).

__________________________

Per esercitare la sovranità popolare al di fuori delle rappresentanze elette (Democrazia Diretta) ci sono degli strumenti previsti niente meno che dalla principale Legge dello Stato italiano, la Costituzione italiana. E sono: Petizioni, Proposte di legge con 50.000 firme di cittadini elettori e Referendum abrogativi di legge ordinarie e costituzionali, con 500.000 firme di cittadini elettori.

Forse non saranno il massimo, ma sono quelli!
Forse si possono migliorare o, meglio, rafforzare, ma intanto sono quelli!
Forse saranno più deboli di quelli previsti da altre Costituzioni ma non si può negare della loro esistenza :-)
Le domande che converrebbe invece che ci ponessimo sono semplicemente queste:
1) Li abbiamo usati?
2) Come li abbiamo usati? (ammesso di rispondere sì alla prima domanda)
3) Con che frequenza li abbiamo usati? (sempre se rispondiamo si alla prima domanda)
4) Quanto ed in che modo li abbiamo sostenuti? (idem come sopra)

____________________________

Abbiamo già sperimentato e pagato partiti e movimenti politici che da dentro alla Casta (o al sistema rappresentativo) hanno promosso e promesso (si voglia scusare il gioco di parole) ogni cosa, alcuni in perfetta buona fede, ma i risultati sono davanti agli occhi di tutti.
Dobbiamo pur comprendere che le regole della Casta non permettono a pochi individui (quindi ad un solo partito o movimento che sia) di promuovere leggi a favore del popolo che la Casta intende mantenere suddito... .
Le leggi e le proposte se non sono votate con la maggioranza dei voti degli eletti rimarranno carta inchiostrata dimenticata nei cassetti dei vari Palazzi.
In definitiva le leggi a favore del popolo devono essere volute/sostenute/spinte dal popolo e non solo dai rappresentanti eletti... senza la voce ed il pressing del popolo gli eletti, se sono in minoranza potranno solo spartirsi la torta e BASTA!
Se quindi serve l'azione e l'espressione del popolo non serve costituire altri movimenti politici per entrare a far parte della Casta... perché al popolo è consentito esercitare la sovranità anche fuori dalla Casta... lo dice la Costituzione... non lo diciamo noi :-)

Con questo noi non intendiamo stigmatizzare chi vuole entrare in politica ma vogliamo evidenziare il concetto che servono entrambe le componenti per determinarla ovvero chi dentro alla Casta (Democrazia Rappresentativa) e chi fuori dalla Casta (Democrazia Diretta).
Occorre quindi aprire occhi ed orecchi ed armarsi di tanta buona volontà... che a moltissimi italiani non manca (viste le miriadi di manifestazioni e proteste di piazza cui abbiamo assistito in oltre 40 anni.

Per dirla in breve: per fare un edificio ci vogliono ingegneri e muratori... con i soli ingegneri l'edificio non si costruirà mai.

Come più volte ribadito i nemici non sono soltanto dentro... ma sono anche fuori dalla Casta (purtroppo).

Bruno Aprile - Comitato Cittadino Democrazia Diretta (CCDD) - 15 febbraio 2010

Nessun commento:

Posta un commento

Segui via Email

Domanda di adesione

Per iscriversi al CCDD: scaricare il modulo di adesione, stamparlo, compilarlo e inviarlo via e-mail nella modalità indicata nel modulo stesso.